lunedì 7 gennaio 2008

STRONTIANITE - Carbonati (Carbonates)

Clicca immagine per ingrandire


STRONTIANITE

Un tempo nota come stronzianite, cristallizza in individui aciculari raramente isolati e, più spesso, in aggregati fascicolati o a covone; ancora più comuni, però, sono le masse microgranulari o compatte. Il minerale sfalda con facilità secondo le facce del prisma verticale ed è fragile; il suo colore, in genere bianco, può avere sfumature rosate, grigie o verdi; è trasparente o traslucido, con lucentezza vitrea e polvere bianca.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Quando viene esposta ai raggi ultravioletti può essere fluorescente in blu e se è riscaldata mostra talvolta il fenomeno della termoluminescenza. E’ solubile in acido cloridrico diluito, dando effervescenza. E la sua polvere, portata alla fiamma, colora quest’ultima di un rosso carminio per la presenza di stronzio.

ORIGINE - La STRONTIANITE ha origine tipicamente idrotermale: si forma cioè per cristallizzazione dai fluidi residui dopo il consolidamento di rocce, quali graniti e pegmatiti; i fluidi penetrano nelle fratture delle rocce circostanti riempiendole e, in seguito a raffreddamento, si consolidano, dando origine ai cosiddetti filoni idrotermali. Questo carbonato di stronzio è perciò associato ad altri tipici minerali filoniani, quali calcite, celestina, barite, blenda, galena ecc.

GIACIMENTI - A Strontian (Scozia), il minerale si trova in filoni associato a galena e barite; bei cristalli provengono anche dall’Australia e da Freiberg, in Germania. In Italia è noto, ma solo in piccole quantità, nelle miniere di barite nei pressi di Porto Ceresio (Varese). Grandi depositi, sfruttabili industrialmente, sono invece quelli della Vestfalia e dello Harz (Germania), della Spagna, del Messico e di Strontian Hill, in California.

USI - La STRONTIANITE è un minerale utile di stronzio, elemento impiegato in campo pirotecnico a causa del particolare colore che conferisce alla fiamma, nell’industria saccarifera e nella fabbricazione di vetri speciali.






2 commenti:

Raggio di sole ha detto...

Strontianite....un minerale di cui non avevo mai sentito nominare e ho trovato interessante quello che hai scritto.........bravo Loris !

Elisa ha detto...

che bello questo blog ho visto che ne hai tanti e sono passata a vederli tutti, hai tanta gente che ti segue, infatti sono molto carini, io ne ho solo due, uno di pasticceria ed uno di automobili o meglio è dove lavoro.
Per portare avanti un'officina è davvero dura, infatti la sera facciamo sempre tardi per sistemare tutto, se ti fa piacere dimmi se ti piace! http://officinafiumicino.blogspot.it/