sabato 16 febbraio 2008

CLORAMMONIO (Alogenuri) - SALAMMONIAC (Halides)

Clicca immagine per ingrandire

CLORAMMONIO

Il clorammonio ha la stessa struttura del salgemma, tuttavia spesso i cristalli presentano una simmetria esterna inferiore. Incolore quando è puro, il clorammonio può presentare facilmente delle tinte giallastre, grigiastre ecc. per inclusione di varie impurezze.

CARATTERI DIAGNOSTICI - È piuttosto plastico, al punto che non si polverizza facilmente. 
Riscaldato con una soluzione di soda caustica, svolge abbondantemente odore di ammoniaca (diversamente da salgemma, silvite ecc.).

ORIGINE - Tipico prodotto dell'attività vulcanica, il clorammonio è di origine incerta, nel senso che alcuni vogliono che l'ammoniaca che contiene derivi dalla decomposizione di masse vegetali, coperte e bruciate dalla lava; altri ritengono che invece questa sostanza derivi dall'azione del vapore acqueo (presente nei magmi vulcanici) su particolari composti, quali ad esempio azoturi di ferro; altri ancora ritengono che l'ammoniaca derivi dall'azoto atmosferico, fissato per mezzo di catalizzalori naturali. 
Il clorammonio si osserva anche come prodotto della combustione di banchi carboniferi.

GIACIMENTI - È presente come prodotto di sublimazione attorno a varie fumarole vulcaniche, come al Vesuvio e all'Etna.


ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z


4 commenti:

Ondamagis ha detto...

queste pietre sono sempre stupefacenti. Mandini

Ondamagis ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ondamagis ha detto...

Scusa erano venuti fuori 2 commenti uguali

Tiziana ha detto...

Belle forme!