venerdì 15 febbraio 2008

CROMITE - Ossidi (Chromite - Oxides)

Clicca immagine per ingrandire


La cromite è costituita da un ossido di ferro e di cromo e, quando è pura, contiene quest'ultimo metallo in quantità pari al 46,6 %. In essa, però, sono quasi sempre presenti anche percentuali variabili di magnesio e alluminio. 
Il minerale cristallizza nel sistema cubico, ma i suoi cristalli, appariscenti, normalmente ottaedrici, piccoli, neri e opachi, sono veramente rari. Infatti, nella maggior parte dei casi si trova in forma massiva, granulare oppure compatta. 
La sua lucentezza è submetallica, mentre la polvere è bruna. Manca di sfaldatura, è piuttosto fragile, dura e pesante.

CARATTERI DIAGNOSTICI - La polvere di colore bruno e il fatto che la cromite solo qualche volta si mostra debolmente magnetica, consente di distinguerla dalla magnetite, la cui polvere è invece nera e viene sempre facilmente attratta da un magnete.

ORIGINE - È un minerale caratteristico di alcune rocce magmatiche intrusive ricche di olivina, quali le peridotiti e le duniti, da cui si è separata durante le prime fasi della cristallizzazione del magma, per quel fenomeno noto come "segregazione magmatica". 
Si può rinvenire anche nelle rocce serpentinose che hanno avuto origine dalla trasformazione di rocce magmatiche. 
Infine, in seguito al disfacimento delle rocce che la contengono, la cromite si può inoltre accumulare in giacimenti di tipo alluvionale detti placers.

GIACIMENTI - In Italia il minerale è stato scoperto in varie località, anche se in piccole concentrazioni non utilizzabili in campo industriale: tra queste, il Monte Gridone, in Val Vigezzo (Verbania), Franscia, nell'Alta Val Malenco (Sondrio), e Ziona, nei pressi di Carro (La Spezia). 
Importanti giacimenti, attivamente sfruttati, si trovano in Turchia, nella Repubblica Sudafricana, nello Zimbabwe e nelle Filippine. 
La cromite, infine, viene estratta in Macedonia e in Albania, nella zona di Kukës.

USI - La cromite è il principale minerale da cui si ricava il cromo: insostituibile soprattutto nella preparazione di certi acciai inossidabili e di speciali leghe metalliche, esso trova largo impiego anche nel trattamento dei metalli, che assumono così il caratteristico aspetto lucido, brillante e inalterabile.





ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z


2 commenti:

Ondamagis ha detto...

questa mi piace di meno: sembra carbone! :-)))

Tiziana ha detto...

Mi piacciono di più quelle colorate, anche se le "submetalliche" esercitato ugualmente una certa attrazione.