venerdì 15 febbraio 2008

MAGNESITE (Carbonati - Carbonates)

Clicca immagine per ingrandire

La magnesite appartiene al gruppo della calcite e cristallizza, come quest'ultima, nel sistema trigonale. I cristalli di magnesite, tuttavia,  sono più semplici e assai più poveri di forme rispetto a quelli della calcite. 
L'abito prevalente è infatti romboedrico oppure prismatico tozzo, quasi tabulare, talvolta caratterizzato da un evidente contorno esagonale. Comunque è piuttosto difficile trovare la magnesite in cristalli: al contrario, questo minerale compare frequentemente in grandi masse compatte, biancastre o grigiastre, opache, dal tipico aspetto porcellanaceo e dotate di frattura concoide; oppure in ammassi terrosi incoerenti; o, ancora, in aggregati granulari microcristallini. 
La magnesite può contenere anche altri elementi che, talvolta, sostituiscono parzialmente il magnesio: tra questi va ricordato in particolare il ferro, il quale dà luogo alle varietà chiamate breunnerite e mesitina,  con cristalli variabili dal giallognolo a bruno.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Alcuni campioni, sottoposti all'azione della luce ultravioletta, assumono una fluorescenza bluastra o verdastra. Con gli acidi diluiti e freddi la magnesite non produce effervescenza e in ciò si distingue dalla calcite.

ORIGINE - La magnesite è un minerale abbastanza comune che si forma in ambienti geologici di vario tipo. Le grandi masse compatte derivano sia dall'alterazione di rocce molto ricche di magnesio (peridoti e serpentine), sia da depositi sedimentari in parte originatisi per l'azione di acque ricche di magnesio su dolomie o calcari preesistenti. 
La magnesite si trova anche in filoni idrotermali e in certe pegmatiti.

GIACIMENTI - In Italia sono ben noti i cristalli tabulari o esagonali, riuniti in bei gruppi giallo-bruni, che ricoprono i cristalli di quarzo del cosiddetto "Dosso dei cristalli" in Val Malenco (Lombardia). 
Magnesite compatta, sfruttata anche industrialmente, è presente in Piemonte, in Alto Adige e in Toscana. 
All'estero, cospicui giacimenti di magnesite compatta, da cui provengono talvolta anche buoni cristalli, sono situati, tra I'altro, in Stiria (Auskia), Slesia (Polonia) e all'lsola Eubea (Grecia).

USI - La magnesite è di fondamentale importanza per la preparazione di pregiati prodotti refrattari. Inoltre costituisce una delle fonti più importanti per ottenere il magnesio metallico e i suoi sali: il primo viene usato soprattutto nella preparazione di leghe; i secondi sono impiegati in medicina in qualità di purganti, ma anche nel settore edilizio, dove servono per la preparazione di particolari tipi di cemento.




Nessun commento: