lunedì 14 giugno 2010

SMERALDO - EMERALD (Silicati - Silicates)



SMERALDO

Be3Al2Si6O18

SISTEMA - Esagonale

DUREZZA - 7,5 - 8,0

DENSITÀ 2.68 - 2,9

COLORE - Verde, verde-azzurrino

LUCENTEZZA - Vitrea



Lo smeraldo, apprezzato da sempre come gemma di prima grandezza, in tempi molto antichi proveniva dai giacimenti della Scizia e in gran parte da quelli egiziani di Kosseir, sfruttati anche in epoca faraonica. 
Attualmente i giacimenti più ricchi si trovano in Colombia (Chivor, Somondoco, Muzo, Cascuez ecc,). 
Molto noti sono pure i giacimenti brasiliani degli stati di Minas Gerais e Bahia, quelli russi degli Urali e della Siberia e quelli africani del Transvaal e dello Zimbabwe. 
Minore importanza hanno i giacimenti dell'India e delle Alpi salisburghesi.
I cristalli dello smeraldo hanno abito prismatico, con prismi tozzi o leggermente allungati.
Ha lucentezza vitrea e un discreto pleocronismo, grazie al quale si possono notare nelle diverse direzioni del cristallo dei toni gialli e blu che si sommano al verde dominante. 
Lo smeraldo, formatosi in presenza di fluidi magmatici di tipo pegmatitico, è rinvenibile in Colombia, Brasile, Pakistan, Russia. 

Il taglio più usato è quello a gradini.




      

Nessun commento: