venerdì 22 agosto 2014

PULIZIA DEI MINERALI DA COLLEZIONE (Cleaning the mineral collection)

  
Ametista


PULIZIA DEI MINERALI DA COLLEZIONE 

Ogni classe mineralogica richiede particolari accorgimenti per la pulizia dei suoi esemplari.

Ecco alcuni consigli, classe per classe.

Elementi: di questa classe fanno parte, ad esempio, il rame e l'argento; è preferibile che entrambi non siano mai lavati con acqua, bensì con alcol. 
I prodotti in commercio per la pulizia di tali metalli, invece, si possono utilizzare solo sulle superfici lisce del campione.

Solfuri: casi tipici sono quelli di pirite e marcasite che, se conservati in luoghi umidi, producono acido solforico, dannoso per carta, legno e minerali contigui. 
Per quanto riguarda la pulizia, la sfalerite può produrre patine bianche di solfato di zinco, che vanno eliminate con l'alcol.

Alogenuri: alcuni, come il salgemma, sono solubili in acqua; altri, come la fluorite, non presentano problemi perché inattaccabili. A causa della loro facile sfaldatura, con i minerali appartenenti a questa classe non deve essere usata la vaschetta a ultrasuoni.

Ossidi: quelli di ferro, come la magnetite, temono l'umidità perché provoca un'idratazione superficiale e la conseguente formazione di ruggine, una sostanza difficile da asportare senza gli opportuni reagenti. Altri ossidi, come corindone, quarzo, crisoberillo, non richiedono invece particolari accorgimenti.

Carbonati: calcite, dolomite e rodocrosite non presentano problemi di pulizia perché sono solubili solo negli acidi forti. I carbonati di calcio calcite e aragonite temono tuttavia l'uso di complessanti del tipo impiegato per togliere il calcare nelle lavatrici.

Solfati: quelli anidri, come barite e celestina, essendo facilmente sfaldabili non devono essere trattati nella vaschetta a ultrasuoni. Molti solfati idrati sono invece solubili in acqua, fatta eccezione per il gesso il quale, tuttavia, teme il calore.

Fosfati: l'apatite non presenta particolari problemi di pulizia. Il colore azzurro della turchese, che spesso si altera divenendo verdastro, può essere ripristinato grazie all'acqua ossigenata.

Silicati: essendo tutti insolubili in acqua, non richiedono particolari accorgimenti, tranne che per il topazio e per i feldspati, la cui facile sfaldabilità non tollera I'uso della vaschetta a ultrasuoni.



ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z


Nessun commento: