domenica 18 gennaio 2015

KERNITE - Carbonati (Carbonates)



KERNITE

Na2B4O6(OH)2*3H2O

SISTEMA - Monoclino
DUREZZA - 2,5 - 3,0
DENITA' - 1,9 - 1,93
COLORE - Incolore, allocromatico
LUCENTEZZA - Da vitrea a sericea

Cristallizza in individui equidimensionali, striati, di forma irregolare, arrotondati per la ripetizione di facce; si trova anche in masse sfaldabili, parti di grandi cristalli che possono raggiungere le dimensioni di un metro; la struttura apparentemente fibrosa è in realtà dovuta alla presenza dì due direzioni di facile sfaldatura. 
La lucentezza è vitrea con tendenza alla sericea; il colore manca oppure è bianco opaco per incipiente alterazione in tincalconite.

ORIGINE -  Fu rinvenuta casualmente in California (Usa), dove forma un assai vasto giacimento, dovuto probabilmente all'azione metamorfica esercitata da una roccia ignea sul borace presente che si è in parte trasformato in kernite.

GIACIMENTI E USI - Il giacimento più importante è quello di Boron (Kern County, California), ma è stata trovata anche in Spagna, in Turchia e a Larderello in Toscana.

La kernite costituisce attualmente il principale minerale da cui si ottiene il borace commerciale, poiché da una soluzione di kernite cristallizza borace in quantità una volta e mezzo superiore a quella della kernite impiegata.