lunedì 11 gennaio 2016

PENNINA o PENNINITE (Clorite - Chorite) - Silicati


PENNINA

(Mg, Al)3(OH)2Al0,5-0,9Si3,5-3'1010Mg3(OH)6

SISTEMA: Monoclino
DUREZZA: 2,0 - 2,5
DENSITÀ: 2,6 - 2,8
SFALDATURA: Perfetta
COLORE: Verde
COLORE DELLA POLVERE: Incolore
LUCENTEZZA: Vitrea, mardreperlacea 


La pennina, chiamata anche penninite, cristallizza in forma di cristalli appiattiti di colore verde-azzurrognolo con lucentezza madreperlacea sulla sfaldatura.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Al cannello il minerale si sfoglia senza fondere. Dall'acido solforico è completamente decomposto. Le lamelle di pennina risultano flessibili ma non elastiche.

ORIGINE - La pennina è molto diffusa in natura. Si trova particolarmente nei diabasi, che sono rocce effusive povere di silice corrispondenti ai magmi gabbrici.

GIACIMENTI - Bellissimi cristalli di clorite pennina si osservano nelle litoclasi degli scisti cristallini del ghiacciaio di Findelen e del Gorner Grat presso Zermalt in Svizzera; cristalli notevoli si trovano nella Zillertal in Tirolo (Austria), nella Val Malenco e nella Val d'Ala, e ad Hardadinsk, negli Urali.


ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z

Nessun commento: