sabato 9 gennaio 2016

SANIDINO - Silicati (Sanidine - Silicates)


SANIDINO

KAlSi3O8

SISTEMA: Monoclino
DUREZZA: 6,0 - 6,5
DENSITÀ: 2,55 - 2,63
COLORE: Incolore, allocromatico
LUCENTEZZA: Vitrea

Il sanidino è la fase stabile ad alta temperatura del feldspato potassico, l'ortoclasio. Cristallizza in individui di abito prevalentemente prismatico e tabulare, incolori, limpidi e trasparenti, oppure biancastri, grigi, rosati e opachi, con lucentezza vitrea. La polvere, tuttavia, è sempre bianca. Si tratta di un minerale duro ma leggero, che si sfalda facilmente secondo due direzioni ortogonali tra loro.

CARATTERI DIAGNOSTICI - È infusibile e inattaccabile dagli acidi ordinari: solo l'acido fluoridrico lo decompone completamente.

ORIGINE - Il sanidino è un minerale di notevole interesse scientifico, caratteristico soprattutto di rocce effusive geologicamente recenti di tipo trachitico; si trova, inoltre, come costituente di alcune rocce plutoniche e metamorfiche.

GIACIMENTI - In Italia è una specie abbastanza comune, talvolta anche in grossi cristalli, nella cosiddetta "piattaforma porfirica atesina" di Valfloriana, in Val di Fiemme (Trentino); nel granito porfirico di Capo d'Enfola, presso Portoferraio nell'Isola d'Elba; nelle trachiti del complesso vulcanico della regione cimino-vicana, nel Lazio. Individui più piccoli si trovano nelle fessure della sanidinite che accompagna le pomici di Pitigliano (Grosseto) e nelle cavità laviche del Vesuvio e delle isole di Ustica e Pantelleria.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z

Nessun commento: