sabato 26 marzo 2016

WOLLASTONITE (Silicates)


WOLLASTONITE 

Ca3Si3O9

SISTEMA: Triclino
DUREZZA: 4,5 - 5 
DENSITÀ: 2,8 - 3,0
SFALDATURA: Perfetta
FRATTURA: Irregolare
COLORE: Incolore, allocromatico
COLORE DELLA POLVERE: Bianco
LUCENTEZZA: Da vitrea a madreperlacea


I cristalli ben formati sono relativamente rari e mostrano un abito per lo più tabulare, caratterizzato talvolta da una terminazione a scalpello. Di solito, però, il minerale si trova in masse sfaldabili, fibrose, oppure granulari, compatte. 
La wollastonite è in genere bianca o grigio-verdognola, trasparente o traslucida.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Esposti alla luce ultravioletta, alcuni esemplari sono fluorescenti in arancio o rosa-arancìato. La wollastonite viene decomposta dagli acidi minerali e al cannello fonde con discreta facilità.

ORIGINE -  Si trova specialmente in giacimenti di metamorfismo di contatto termico, il quale ha interessato rocce calcareo-marnose.

GIACIMENTI - In masse variamente compatte, il minerale è presente soprattutto sull'Adamello e in Sardegna. Bei cristalli isolati provengono da Caprarola (Viterbo), Albano Laziale (Roma) e dal Monte Somma (Napoli).

USI - La wollastonite costituisce un apprezzalo materiale per la preparazione di ceramiche e prodotti refrattari.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z
     

Nessun commento: