venerdì 8 aprile 2016

WILLEMITE - Silicati (Silicates)


WILLEMITE

Zn2SiO4

SISTEMA: Trigonale
DUREZZA: 5,5
DENSITÀ: 4,0 - 4,2
SFALDATURA: Facile
FRATTURA: Concoide, scheggiosa
COLORE: Incolore o biancastra
COLORE DELLA POLVERE: Bianco
LUCENTEZZA: Vitreo-grassa


Si presenta in aggregati compatti, granulari, talora a struttura fibroso-raggiata e anche, meno frequentemente, in cristalli ben formati. Generalmente è incolore o bianca; nelle varietà ferrifere la colorazione tende invece al giallo-verdognolo, in quelle manganesifere al rossiccio; ha lucentezza vitreo-grassa.

CARATTERI DIAGNOSTICI - Se pura, è infusibile al cannello. Ridotta in polvere e trattata con acido cloridrico si decompone con separazione di silice gelatinosa. Alcune varietà, sottoposte ai raggi ultravioletti, emettono una vivace fluorescenza giallognola.

ORIGINE - Come minerale secondario si trova a volte nella zona di ossidazione dei giacimenti plumbo-zinciferi.

GIACIMENTI - Buone concentrazioni del minerale si hanno nello Zimbabwe, nell'Asia centrale e a Franklin nel New Jersey (Usa), dove la willemite è associata a franklinite e zincite. La willemite è presente anche a Tiger in Arizona, a Menit-Mine nel New Mexico, nel dipartimento di Costantina in Algeria, a Narsasuk in Groenlandia e ad Altenberg presso Aquisgrana in Germania.

USI - Se è in concentrazioni notevoli viene estratta e utilizzata per ottenere zinco.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z
     

Nessun commento: