martedì 17 maggio 2016

BETAFITE - Ossidi (Oxides)




BETAFITE

(U, Ca)2(Ti, Nb, Ta)2O6(O, OH, F)

SISTEMA: Cubico
DUREZZA: 3,0 - 5,5
DENSITÀ: 4,1
SFALDATURA: 
FRATTURA: Concoide
COLORE: Nero
COLORE DELLA POLVERE: 
LUCENTEZZA: Metallica


I cristalli di questo minerale radioattivo, molto più frequenti delle masse compatte, sono per lo più ottaedrici, talora di dimensioni notevoli (fino a più di 10 centimetri di diametro). 
Il colore è nero nel minerale inalterato, ma soprattutto nel materiale di origine tropicale (Madagascar) passa molto facilmente al giallo-brunastro per alterazione.

CARATTERI DIAGNOSTICI - L'abito, distintamente monometrico; in generale la differenzia dalla maggior parte dei minerali rari.

ORIGINE - È un minerale raro, soprattutto tipico delle pegmatiti, in cui si presenta associato ad altri ossidi "complessi", come la fergusonite o l'euxenite.

GIACIMENTI - Le località più note sono nel Madagascar, nelle zone attorno a Betafo e Ampangabe, da dove provengono i migliori cristalli, sempre alterati. ll materiale fresco proviene invece dalla Norvegia (a Tangen), dalla Russia (presso il Lago Bajkal) e soprattutto dal Canada (nell'Ontario), ove si possono avere bei cristalli neri cubo-ottaedrici. 
In Italia, qualche cristallo inalterato di un minerale simile alla betafite fu trovato nella pegmatite di Cosasca presso Domodossola (Verbania).

USI - Usata industrialmente per l'estrazione dei suoi componenti radioattivi.




ORDINE ALFABETICO DI TUTTI I MINERALI
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Z